Anni ’80

Gli anni ’80 si caratterizzano per differenti campagne fotografiche. La prima, del gennaio 1980, su commissione di una società di audiovisivi, ha per oggetto i manifesti sparsi per la città di Milano, contraddistinti dal loro “valore aggregante”: non manifesti pubblicitari, dunque, bensì scritte, volantini, locandine di carattere culturale, politico e sociale che sembra abbiano goduto in quell’anno l’ultimo periodo di grande diffusione. Queste immagini confluiranno nel foto-libro “Manifest-azione”, realizzato nello stesso anno.

Il 1981 coincide con la documentazione del quartiere Garibaldi. Carnisio va così ad integrare quel primo nucleo di immagini realizzato tra il 1969-70, arricchendolo con nuovi scatti. Come ogni campagna fotografica realizzata da Carnisio, infatti, anche qui l’approccio è sistematico e preciso, non lasciando indietro nemmeno un vicoletto del quartiere e perlustrandolo passo a passo, bottega dopo bottega. Il fotografo immortala l’esterno delle vetrine, i venditori “sull’uscio” pronti ad accogliere i clienti, i passanti per strada, addentrandosi sempre più nei vicoli e negli androni, scattando qualche foto anche degli interni di Corso Garibaldi. Il reportage realizzato è stato in seguito pubblicato nel volume “Il vecchio quartiere Garibaldi” (1982).

Infine, nel 1985, non poteva mancare la documentazione della “Grande Nevicata” di Milano, da cui nascerà il volume “Sotto la neve di Milano”, edito quello stesso anno.